PUBBLICU DA HDFASHION / 6 di marzu di u 2024

Riders in the Storm: u debut di Seán McGirr per Alexander McQueen Autunno-Inverno 2024

McGirr hà prisentatu a so prima cullizzioni in una vechja stazione di treni in a periferia di Parigi, u ghjornu più piovosu di a settimana di a moda di Parigi: cusì, i mantelli acidi gialli / verdi posti nantu à ogni sediu per l'invitati per riscaldassi. In i so note di mostra, u designer irlandese hà dettu chì vulia chì a so prima cullizzioni sia "Una opulenza ruvida. Rivelà l'animali in l'internu ". In backstage, McGirr spiegò chì, postu chì era a so prima uscita per Alexander McQueen, è si senti cum'è un esterno, vulia fucalizza nantu à e prime cullezzione di Lee cum'è "Banshee" (AW94) "The Birds" (SS95) da l'anni 90, quandu u tardu designer si sentia cum'è un esterno stessu. "Ciò chì mi piace di questu hè chì tuttu hè assai simplice, ma hè un pocu torciatu. Si tratta di creà cù tuttu ciò chì avete. Lee pigliava elementi classici cum'è giacche è torcendu è sfracicà è vede ciò chì succede ". Allora ci era definitu un sensu DIY à a cullezzione, è l'energia di a ghjuventù di Londra. Iè, McGirr hè quì per scuzzulate e cose, è cusì hà fattu! 

Seán McGirr hà apertu a so cullezzione cù un vestitu distortu draped in jersey laminatu neru chì face riferimentu à u famosu vestitu clingfilm di "L'uccelli", u mudellu hà strettu e mani à u pettu. Sta sera, si trattava di caratteri di Londra chì ùn cunnosci micca ancu, ma chì ti piacerebbe scuntrà. Dopu, ci sò stati trinchera di pelle è cappelli di detective, è una bona dosa di referenze di McQueen - pensate vestiti cù stampe animali, culori acidi, accessori rosa è u famosu mutivu di craniu. E siluette sò state purtate à l'estremu: maglia grossa grossa cù collari sopra à a testa (salutu, Martin Margiela!) Era unu di i punti culminanti di a cullezzione. Ci era ancu alcune tecniche di couture inespettate: un minivestitu cù un candelabro smashed è ricami di riflettori di bicicletta rossu è aranciu, cum'è s'ellu era fattu da l'uggetti truvati dopu un crash di vittura. È l'ultimi trè sguardi, i vestiti di vittura, fatti di azzaru, culurati cum'è una Ferrari gialla, un Aston Martin blu cobalt è una Tesla nera. McGirr hà spiegatu in backstage chì u so babbu hè un meccanicu, ma ùn hè micca solu un omagiu à un membru di a famiglia, ma più di un viaghju in a strada di a memoria: in a so zitiddina si sò sempre discututi di vitture è di u so disignu in casa, è hè cusì chì hà truvatu. fora hà bisognu di creà forme è forme per una vita.

 

Quandu più tardi sta sera à a celebrazione di Guido Palau di a so nova linea di cura di i capelli per Zara, aghju incruciatu cù a famiglia di Katy England (u stilista era unu di l'amici più vicini di Lee), tutti parevanu un pocu perplessi. Tuttu u mondu intornu à noi parlava di u debut di McGirr dicendu chì era un pocu deludente. Troppu idee, ma induve hè a visione ? Puderia esse diversu ? E se sti scarpi sò troppu grande per adattà? Ebbè, a risposta di McGirr à a critica hè abbastanza chjara, cita Lee McQueen chì dicia dopu à ogni fallimentu: "Preferite chì a ghjente odia ciò chì facciu chè ùn ne frete micca una merda". È questu hè ciò chì face stu designer particulari un bonu fitu per a casa di Lee McQueen. 

A prima cullizzioni di Seán McGirr per Alexander McQueen, piena di riferimenti à l'eredità di u grande designer è u passatu di u so successore, hà suscitatu una tempesta d'interessu, pusitivu è negativu. Ma tandu hè solu u principiu. Ùn hè micca faciule per riempie i scarpi di un grande designer. In particulare se a persona in quistione hè u grande Lee McQueen, elogiatu da editori, cumpratori, studienti è generazioni di dilettanti di moda. È vene ghjustu dopu à l'antica direttrice creativa Sarah Burton, a manu destra amata di Lee chì hà nutritu u so legatu da a so morte in u 2010, ùn rende micca più faciule. Seán McGirr, 35 anni, natu in Dublinu, s'hè unitu à a casa emblematica pocu mesi fà - prima di travaglià per Jonathan W. Anderson nantu à a so etichetta omonima cum'è capu di disignu, ma ancu in e so cullaburazioni cù u mercatu di massa giapponese. u gigante Uniqlo. Hà un stint in Dries Van Noten in u so currículum, ancu. Impressive.

Testu : LIDIA AGEEVA